Tortolì/Arbatax 2019

Ex Caserma Reale Carabinieri a Cavallo

, , ,

Tortolì aveva il comando di sezione, che aveva giurisdizione su tutto il mandamento e quello di stazione. C’era anche la divisione del Reparto Reggio carabinieri a Cavallo, che uscivano dalle stalle site al piano terra della caserma di Via Mameli, spesso per fare un giro di perlustrazione nelle campagne. Per i ragazzi dell’epoca il solo [...]

Sa Domu Beccia

, , ,

Sa Domu Beccia rappresenta il passato abitativo tipico sardo, basato da sempre sullo stretto rapporto dei suoi abitanti con la campagna. Il progetto di restauro avviato nel 2009 è stato volto a recuperare i materiali e le finiture originarie. Le caratteristiche tipiche, la presenza del cortile “sa pratza”, i mattoni di argilla e paglia cotti [...]

Torre Costiera San Gemiliano

, , ,

A protezione della baia di San Gemiliano si trova la torre omonima, chiamata allora Torre de Saccurru. Costituiva una torre intermedia (tra la torre di Barì e quella di Bellavista) per il controllo della costa, ed in particolare delle insenature di Porto Frailis e della baia di San Gemiliano. Le asperità dei luoghi hanno imposto [...]

Complesso Archeologico di S’Ortali e su Monti

, , ,

A breve distanza dalla spiaggia di Orrì, in località San Salvatore, si estende un vasto complesso archeologico. Nell’area si rintracciano sporadiche ma significative testimonianze dell’età prenuragica e più consistenti tracce del periodo nuragico. Al neolitico recente (tra il 3300 – 2500 a. c.) è riferibile una domus de janas, forse parte di una vasta necropoli. [...]

Museo d’Arte Contemporanea all’aperto “Su logu de s’iscultura”

, , ,

Fondato ufficialmente nel settembre del 1995, in occasione dell’esposizione antologica di Mauro Stacciali, il Museo d’Arte Contemporanea “su logu de s’iscultura” nasce, come progetto di parco di scultura, nell’ottobre 1994, quando Edoardo Manzoni, è invitato ad Arbatax – Porto Frailis onde contribuire con la propria esperienza, all’organizzazione di una rassegna di scultura all’aperto. “Su logu [...]

Ex Blocchiera Falchi

, , ,

Il complesso edilizio noto comunemente ex blocchiera Falchi, occupa un’area di circa 900 mq. La destinazione d’uso era, forse, quella di osteria dato che Via Bosa, nel 1869, era denominata “vico Osteria”. Dall’archivio comunale risulta che in questi locali, tal Gavino Falchi di Cagliari impiantò nel 1907 un laboratorio per la lavorazione del cemento, di [...]

Palazzo dei Conti Quigini-Puliga, ex Episcopo Diocesano e Ex Seminario Vescovile

, , ,

Il palazzo vescovile, “s’episcòpiu”, ospitò la sede vescovile della diocesi dell’Ogliastra dal 1824 al 1927. Appartenente alla famiglia Quigini-Puliga poi ai Locci-Cardia, passò, attraverso il Monte di Riscatto, alla curia che lo destinò a episcopo. Nel primo Ottocento l’edificio si distingueva per eleganza e pregio. A poca distanza dal palazzo episcopale, sorge il pregevole palazzo [...]

Vecchie Prigioni e Chiesa di San Sebastiano

, , ,

I Conti di Quirra fissarono a Tortolì la sede del Capitano di Giustizia del Giudicato di Ogliastra e quella dei suoi subalterni: Luogotenente di Capitano e Scrivano di Corte, rendendolo centro amministrativo feudale di tutto il Giudicato. A queste mansioni si aggiunse anche quello di Sede delle carceri baronali della regione risalenti al 1450. Si [...]

Chiesa Parrocchiale di Sant’Andrea e Campanile

, , ,

La chiesa parrocchiale di Sant’Andrea sorge nella parte sud del paese, non lontano dalla sponda sinistra del rio Foddeddu. Il suo snello campanile e la sua cupola ne caratterizzano le forme e ingentiliscono il panorama. Essa ha una storia gloriosa, culminata nel periodo in cui è stata cattedrale della Diocesi dell’Ogliastra, dal 1824 al 1927, [...]

Chiesa Sant’Anna

, , ,

La chiesa di Sant’Anna, nel centro storico di Tortolì, si affaccia su un cortiletto chiuso da un cancello. L’edificio presenta una pianta rettangolare articolata in un’unica navata absidata coperta da una volta a botte. Sono presenti inoltre semi colonne che sporgono dai muri laterali e una lapide che ricorda la data di costruzione dell’attuale chiesa [...]

Chiesa di Sant’Antonio

, , ,

I documenti attestano l’esistenza della chiesa già dal XV secolo. Dal 1600 ospitò il convento dei frati Agostiniani (edificio di cui restano ancora delle tracce negli edifici attigui alla chiesa) la cui presenza fu soppressa nel 1866. La chiesa ha pianta longitudinale ad aula unica ma articolata da tre cappelle per lato. I paramenti murari [...]

Scuole Elementari Centrali

, , ,

L’edificio ospitante le scuole elementari centrali è stato realizzato intorno agli anni ’40. Sorto con l’attuale destinazione d’uso, fu realizzato nell’immediata allora periferia del paese con tecniche costruttive avanzate per l’epoca. Edificata da impresa locale, aveva le fattezze architettoniche di un palazzotto: con i paramenti murari in blocchi di granito, due piani fuori terra sormontati [...]

Torre Costiera di San Miguel 

, , ,

Le torri costiere della Sardegna vennero erette a partire dal 1570 circa, per volere della Corona di Spagna. Il sistema difensivo era coordinato dalla Reale Amministrazione delle Torri, istituita nel 1581 da Filippo II di Spagna. L’organismo rimase operativo fino al 1867, anno in cui un’ordinanza regia dichiarò l’abolizione per scopi militari. In realtà non tutte le torri furono soppresse e alcune, passate [...]

Teleposto Meteo Capo Bellavista

, , ,

Fondata il 1 settembre 1936 dalla allora Regia Aeronautica nasce con lo scopo di assistere i velivoli della linea aerea Roma-Cagliari, e monitorare le condizioni meteorologiche locali. Negli anni ha cambiato dipendenza, fino a quella attuale che è Centro Nazionale di Meteorologia e Climatologia Aeronautica di Pratica di Mare (Roma). Effettua osservazioni meteorologiche ogni ora (24 h su 24 h, 365 giorni all’anno) [...]

Faro Bellavista

, , ,

Nel XVII secolo l’Ogliastra faceva parte del giudicato d’Ogliastra ed era sotto l’amministrazione del Conte di Quirra. Difesa e controllo del territorio ogliastrino erano garantite, da Capo Monte Santu e Monte Ferru, attraverso una serie di torri costiere. A sud nella sommità del Capo di Bellavista vi era la torre, rappresentata nel particolare della ”Carta di Regno di Sardegna” del 1746, trasformata [...]

Vedi Altri