Dieci comuni coinvolti da nord a sud dell’Isola, 141 monumenti aperti fra siti archeologici di grande interesse scientifico, monumenti religiosi e civili, aree naturali uniche al mondo.

Sabato 14 e domenica 15 maggio si preannuncia un week end particolarmente interessante anche per la presenza di Cagliari dove la storia di Monumenti Aperti, vent’anni fa, ebbe inizio. E naturalmente il capoluogo sardo offrirà ai tanti visitatori attesi un vasto programma di spettacoli, musiche e appuntamenti per grandi e piccoli che arricchiranno le visite agli 81 monumenti.

Segnaliamo la partecipazione, per la prima volta del piccolo comune di Lunamatrona. Appena duemila abitanti ma un territorio ricco di storia antichissima testimoniata dalla presenza di tombe dei giganti prenuragiche e nuraghi.

Questo l’elenco completo dei comuni di questa terza settimana: Arbus, Bosa, Cagliari, Guspini, Lunamatrona, Ozieri, Padria, San Giovanni Suergiu, Sennori, Serramanna.