Sono tante le iniziative che si stanno promuovendo nella rete in queste settimane per offrire contenuti e proposte che non spengano i riflettori su settori, come quello della cultura e del turismo, tra i più penalizzati per l’emergenza sanitaria in corso. Un danno incalcolabile per l’economia italiana in quanto sono tra i prodotti made in Italy più apprezzati a livello mondiale.

Dopo la campagna #IoRestoacasa, arriva ora #IoRestoInItalia, una chiamata alla solidarietà per il turismo italiano rilanciata sulle principali piattaforme social. “Scegliamo l’Italia per le nostre prossime vacanze, per il tempo libero, per il weekend o per qualunque occasione che permetta al nostro tessuto produttivo legato direttamente o indirettamente al turismo di rimettersi rapidamente in piedi. Sarà domani, sarà tra qualche tempo non importa: iniziamo a far sentire la nostra presenza a chi aiuta a rendere la nostra vita migliore regalandoci momenti del nostro benessere, svago, tranquillità e lavoro. Tante iniziative stanno nascendo, tante ne nasceranno: proviamo per una volta a remare tutti insieme in una direzione, per il poco o il tanto che ognuno di noi potrà fare, per uscire da questa enorme tragedia. Il turismo ha bisogno di ognuno di noi”.

In un Paese come l’Italia, dove Turismo e Cultura viaggiano sullo stesso binario, Imago Mundi, l’associazione che da oltre 20 anni organizza Monumenti Aperti, non può non accogliere con entusiasmo questa iniziativa e dare il suo contributo.
Il primo appuntamento è per il 12 aprile su Twitter e su tutti gli altri social per parlarne e ragionarci tutti insieme.

Monumenti Aperti nei prossimi giorni proporrà un tour attraverso i comuni che in oltre vent’anni hanno aderito alla manifestazione, invitando tutti, quando sarà possibile, a visitarli e riscoprirli, ricordando che l’appuntamento per l’edizione 2020 di Monumenti Aperti è solo posticipata all’autunno.

Seguite i nostri tour nei comuni del circuito Monumenti Aperti attraverso i nostri canali social: