Cambio alla guida della Direzione regionale dei Musei della Sardegna. Bruno Billeci il 30 aprile ha concluso il suo mandato e, al suo posto, dal primo maggio è subentrato Francesco Muscolino, attuale direttore del Museo Archeologico nazionale di Cagliari, due incarichi che fanno capo a unica persona.

Sono numerosi i traguardi raggiunti da Billeci durante il suo mandato, sia in termini di crescita e visibilità dei musei statali che in termini di progetti realizzati grazie a un lavoro di squadra e altri che vedranno la luce a breve.

Francesco Muscolino, classe 1976, originario di Taormina, vanta una notevole esperienza nell’ambito della tutela e della gestione del patrimonio. Ha maturato esperienze lavorative in Italia e all’estero, tra missioni archeologiche, docenze universitarie e incarichi in istituzioni museali e pubbliche. Il nuovo ruolo rappresenta un passo importante per la continuità amministrativa e per assicurare sul territorio regionale le linee programmatiche messe in campo fino ad oggi dalla Direzione.

“Un circuito importante che rappresenta la maggior offerta culturale presente in Sardegna e che vede protagonisti i siti museali e le aree archeologiche statali in tutto il territorio regionale” precisa in una nota il ministero. «Sia chiaro, non si tratta di un accentramento a Cagliari di questa importante istituzione – precisa Francesco Muscolino – . La direzione Regionale dei musei rimane a Sassari nella sede, in fase di allestimento, della Santissima Annunziata in piazza Fiume, non cambia niente per i dipendenti che continueranno a lavorare negli stessi uffici. Sarò io a viaggiare tra le due città, oltretutto il sistema di lavoro telematico, visto il periodo che stiamo attraversando, funziona a pieno regime e lavorare a distanza non è più così complicato».

LEGGI L’ARTICOLO SU LANUOVASARDEGNA.IT

LEGGI L’ARTICOLO SU UNIONESARDA.IT

LEGGI L’ARTICOLO SU ANSA.IT