Ballao

Ballao/Ballau è situata al centro del Gerrei ed è il crocevia tra Parteolla e Ogliastra, tra Sarrabus e Trexenta. Un nodo strategico della viabilità coniugato alla grande risorsa del fiume: il paese si dispiega su un’ansa del Flumendosa nella valle circondata dalle colline. Il pescato ha garantito per millenni una ricca fonte alimentare e originato la Cultura Fluviale che caratterizza il nuovo Centro museale DoSA. L’età nuragica ha marcato il territorio con villaggi, pozzi sacri (tra cui Funtana Coberta), tombe di giganti; poco resta di punici, romani e bizantini (Santa Crara e Santaruxi). Dell’età giudicale era il villaggio di Nuraxi, la cui chiesa è meta della sentitissima festa del Lunedì di Pasqua. Al ‘700 risale l’attività mineraria, prima con Sa Mina e poi Corti Rosas, la perla che si affaccia sull’abitato.
Gli Altopiani di Murdega, Is Tancas e Nuraxi, il fiume e siti archeologici, miniera, chiese campestri, Centro museale DoSA, e i notevoli scorci del centro edificato in pietra calcare: Ballau, totu custu e àteru.

INFO :
Per la visita ai siti si consigliano abbigliamento e scarpe comode. Le visite alle chiese saranno sospese durante le funzioni religiose. È facoltà dei responsabili della manifestazione limitare o sospendere in qualsiasi momento, per l’incolumità dei visitatori o dei beni, le visite ai monumenti. In alcuni siti la visita potrà essere parziale per ragioni organizzative o di afflusso. Per informazioni: Info point presso Centro DoSA (Documentazione e Studi Acqua) in via Flumendosa 2 a fianco della Chiesa parrocchiale

Il Centro DoSA (Documentazione e Studi Acqua) è una realtà unica nel suo genere in Sardegna e tra le poche in Europa: protagonisti sono l’acqua e il fiume fonte di vita. È ospitato in un signorile caseggiato dell’800 ed esamina […]

La chiesa parrocchiale di Santa Maria Maddalena risaliva al XVI secolo. Purtroppo venne abbattuta nel 1956, anni di furia iconoclasta, e ricostruita ex novo. Si salvò solo la torre campanaria con la campana bronzea del 1581 e, all’interno, il pregevole […]

La miniera di Corti Rosas è situata a breve distanza dall’abitato in posizione panoramica; deve l’esistenza all’estrazione dell’antimonio. La mineralizzazione fu segnalata nel 1796 dal piemontese Ing. Belly, ma lo sfruttamento industriale iniziò solo un secolo dopo. Intorno al 1935 […]

Funtana Coberta è tra i Pozzi Sacri più noti della Sardegna e risale all’XI secolo a.C. L’ottimo stato e l’eleganza architettonica giustificano l’inserimento tra i 31 siti della Tentative List per il riconoscimento UNESCO. Lo studio del monumento fu iniziato […]

- XXVII Edizione

- Edizione XXVIII

Saluti dell'Amministrazione Comunale

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.