Qualche cenno sull'argomento:

Il complesso nuragico di Riu Mulinu sorge sul rilievo di Cabu Abbas (m 250 s.l.m.). Gli scavi, effettuati alla fine degli anni ’30 da Doro Levi, hanno restituito vari reperti in bronzo e in ceramica (esposti al Museo Archeologico di Olbia) e una statuetta di figura femminile che con le mani sostiene una brocca sul capo (conservata nel Museo Archeologico di Cagliari).

La grande muraglia, con una lunghezza di 220 m e uno spessore medio di 4 m, avvolge la sommità del colle e presenta due ingressi contrapposti. Nel nuraghe, collocato al centro del complesso, sono visibili due nicchie e un piccolo pozzo di incerta destinazione. In base alle differenti caratteristiche architettoniche si ritiene, senza certezza, che muraglia e nuraghe siano stati edificati in momenti diversi. I rinvenimenti hanno comunque permesso di datare la frequentazione del complesso tra il Bronzo Medio (XVII-XIV a.C.) e la prima età del Ferro (X-IX sec. a.C.).