Qualche cenno sull'argomento:

Il palazzo vescovile, “s’episcòpiu”, ospitò la sede vescovile della diocesi dell’Ogliastra dal 1824 al 1927. Appartenente alla famiglia Quigini-Puliga poi ai Locci-Cardia, passò, attraverso il Monte di Riscatto, alla curia che lo destinò a episcopo. Nel primo Ottocento l’edificio si distingueva per eleganza e pregio. A poca distanza dal palazzo episcopale, sorge il pregevole palazzo del Seminari vescovile, “su Seminariu”. L’edificio, voluto dal primo vescovo della diocesi Mons. Carchero, è stata costruita tra il 1827 e 1830 su progetto di Antonio Pinna. Il seminario episcopale, inaugurato nel 1831, fu chiuso nel 1834 a causa di difficoltà finanziarie e riaperto nel 1840. nel 1882 divenne sede di scuole; dimesso definitivamente nel 1926. il Seminario era uno dei più importanti centri culturali dell’Ogliastra ed era dotato di una ricca biblioteca. Vocazione tramandata, dato che le ristrutturazioni hanno permesso di adibirlo a biblioteca comunale.