Qualche cenno sull'argomento:

Palazzo ad angolo, sito tra via Regina Margherita e via Umberto I, bia Cardaxus nel 1846. Costruito dalla famiglia di Felice Xaxa, tra la seconda metà dell’800 e i primi del ‘900, su un unico livello di superficie, unendo elementi decorativi stilistici nuovi con aspetti dell’architettura sarda della casa a corte, intorno al 1915 verrà completato con un piano superiore trasformandosi in un elegante palazzotto in stile liberty, attualmente sotto tutela della Soprintendenza. I due fronti dell’intera facciata si caratterizzano per la simmetria e l’eleganza degli elementi decorativi come i marcapiano e le cornici alle finestre del piano superiore; alcune con un balconcino e la balaustra lavorata con motivi floreali. In entrambi i lati della facciata gli ingressi: da una apertura verso la via Umberto I si accede ad un locale che, tra gli anni ’20 e ’40, fu sede dell’ufficio postale, gestito dai padroni di casa; più avanti l’ingresso del cortile e poi del giardino su cui si affaccia il loggiato “sa lolla”, chiuso da magnifiche portefinestre con originali vetrate blu-cobalto e nella parte superiore con vetri a triangolo di colore rosso, verde e giallo. I decori, in stile liberty, rendono unici e spettacolari tutti gli ambienti, per la finezza e l’originalità dei motivi floreali, geometrici e dei paesaggi realizzati con la tecnica dell’affresco ed eseguiti forse da pintoris cuartesus su intonaco a secco.