Il Ridotto del Teatro Comunale è un insieme di ambienti che da subito venne utilizzato come luogo di ritrovo parallelo alle attività teatrali. Consta di una Sala Grande, di quattro ambienti aggiuntivi e del salotto del Cardinale Legato Scipione Borghese, colui che nel 1773 acconsentì alla costruzione del teatro dopo le numerose richieste della cittadinanza. Inizialmente il Ridotto ospitava la Società del Casino dei Signori Nobili, era separato dal Teatro e vi si accedeva dalla scala di marmo adiacente alla Rotonda Foschini. Dopo alcuni anni, i Signori Nobili decisero di creare un collegamento con la sala teatrale per facilitare l’accesso ai palchetti, alcuni dei quali erano di loro proprietà. In seguito, il Ridotto ospitò il Circolo dell’Unione. Ancora oggi le sale, dalle pregevoli decorazioni ottocentesche, vengono utilizzate come luoghi per eventi, conferenze, concerti da camera, premi letterari.

Ph Giacomo Brini